Nuovo complesso funiviario Pontal d’Entrèves – Mont Frèty – Punta Helbronner

Holzner e Bertagnolli Engineering Srl

 

Perchè H&B ha scelto TEKLA STRUCTURES

 

Holzner & Bertagnolli ha iniziato a lavorare con Tekla Structures nel giugno del 2012 ed ha riconosciuto subito il vantaggio della costruzione tridimensionale. La gestibilità di strutture in acciaio con una geometria complessa si è resa molto più semplice ed efficace. Cercava un programma per progettare strutture in acciaio nel modo più efficiente e vantaggioso. Anche la gestibilità di grandi strutture con una vasta quantità di elementi era importante. L’uso di Tekla Structures comprende tutta la progettazione e l’elaborazione di costruzioni in acciaio, a partire dai disegni di costruzione fino al disegno di montaggio.

case-study_funivia-tekla

Nel progetto in esame, è stato coinvolto un team di quattro persone, formato da ingegneri e disegnatori. Questo progetto non sarebbe stato realizzabile con i programmi che venivano utilizzati in precedenza poiché questi si basano soprattutto su livelli bidimensionali. La progettazione e realizzazione degli elementi di costruzione è stata precisa; la gestione delle piante, tabelle di materiali e parti strutturali garantiva un ciclo di produzione e un montaggio minimizzando eventuali errori. Grazie alla capacità d’interazione con una serie di aziende e software tramite Tekla BIMsight, IFC e l‘esportazione in formato dwg, la comunicazione si è svolta in tempi stretti e senza equivoci. L’impiego di Tekla Structures su futuri progetti di strutture in acciaio si renderà sempre più efficace e precisa. Grazie ad impostazioni personalizzate e standardizzate si riesce ad ottimizzare e velocizzare i tempi di produzione; come risultato si ottiene un prodotto ottimale per i clienti. Con queste caratteristiche l‘Azienda H&B si rende più competitiva sul mercato.

 

Nuovo complesso funiviario “Pontal d’Entrèves – Mont Frèty – Punta Helbronner” Courmayeur (AO)

 La funivia, alla fine della Val d’Aosta vicino al portale del traforo Monte Bianco, parte

da Courmayeur a 1.200 m.s.l.m. ad arrivare alla stazione intermedia Mont Frety a 2.300
m.s.l.m. e finisce alla stazione monte Punta Helbronner a 3.500 m.s.l.m.
Le cabine panoramiche hanno una capienza di ottanta persone.

Committente:    Funivie Monte Bianco S.p.A.
Impresa edile:    Cordée Mont Blanc Consorzio
Luogo:     11013 Courmayeur (AO)
Architetto: STUDIO PROGETTI – Arch. Carlo Cillara Rossi
Progettazione esecutiva della struttura in c.a. ed acciaio: Holzner & Bertagnolli
Periodo di realizzazione:    2010 – 2014
Costi di costruzione:     110.000.000 EUR

 

Particolari del progetto

 Il progetto ha richiesto una straordinaria attenzione nell’ambito della logistica di cantiere, che correla con la sua grandezza. La realizzazione di una nuova funivia, per sé è un processo molto complesso, perciò ha richiesto un’attenzione particolare all’organizzazione delle varie opere. La società di ingegneria Holzner & Bertagnolli Engineering ha il compito di coordinare le varie discipline, progettazione architettonica, progettazione impiantistica, progettazione delle facciate, e di ottimizzare tutti i processi correlati. All‘occhio dell’architettura all’avanguardia della stazione a valle, della stazione intermedia e la stazione a monte, ideata dall’Arch. Carlo Cillara Rossi, é assolutamente necessario una stretta collaborazione tra architetti ed ingegneri per garantire il successo nella realizzazione delle direttive architettoniche, sempre rispettando le necessità della progettazione strutturale.

tekla-structures_funivia-case_study

Un’altro fattore piuttosto importante, con un notevole impatto al processo di realizzazione delle Nuove Funivie Monte Bianco sono le condizioni climatiche e gli agenti atmosferici, determinati dall’altitudine del cantiere. La stazione monte, infatti, viene realizzata a ca. 3.500 m.s.l.m. ed è quindi uno dei cantieri più alti d’Europa. Questi fatti sono da rispettare anche nella progettazione strutturale, visto che strutture in alta quota devono corrispondere a requisiti adatti soprattutto nell’ambito dei carichi da vento e carichi da neve. Anche il periodo di costruzione è stato limitato a pochi mesi durante l’anno, siccome le condizioni meteorologiche in alta quota non permettono la continuazione del cantiere senza rispettare le condizioni climatiche della stagione. Questo fatto ha ridotto notevolmente il tempo effettivo di costruzione. Inoltre anche le condizioni geologiche presenti nel sottosuolo alpino sono molto complesse.

 

Caratteristiche del progetto

La nuova stazione a valle realizzata a Pontal d’Entrèves sarà un’attrazione estetica, che si inserisce molto bene nell’ambiente. La stazione intermedia viene realizzata nell’immediata vicinanza della vecchia stazione. Nella stazione intermedia trovano posto un ristorante e diverse sale congressi. A 3.500 m.s.l.m. sulla Punta Helbronner viene costruita la nuova stazione di monte, con un panorama spettacolare e vista sul massiccio Monte Bianco. Particolare attenzione viene prestata alla efficienza energetica e sostenibilità del progetto, perciò vengono utilizzati materiali che garantiscono un elevato risparmio energetico. Inoltre, vengono installati impianti fotovoltaici ed impianti che garantiscono il recupero di calore, per ridurre al massimo possibile il fabbisogno energetico. L’esigenza principale dal punto di vista della progettazione strutturale é il calcolo statico delle strutture in c.a. ed acciaio per la stazione valle, intermedia e monte in modo efficace sul livello tecnico ed anche sul livello economico. Una sfida particolare nell‘ottimizzare le strutture è la forma delle stazioni e le specifiche tecniche richieste per funivie in generale. Per far fronte a queste problematiche diverse zone sono state realizzate in post-tensione. Alla Holzner & Bertagnolli Engineering é stata affidata la progettazione e il calcolo statico delle strutture in c.a. e delle strutture in acciaio delle tre stazioni. Inoltre la Holzner & Bertagnolli Engineering srl é stata incaricata di elaborare il calcolo statico per i sostegni della funivia.

Case Study di

Trimble-Tekla2016-pos-RGB

 

Tekla e trimble

Tekla è stata fondata nel 1966 e ha clienti in oltre 100 paesi al mondo. Ha uffici in 15 paesi, e può contare su una rete globale di partner affidabile e competente. Nel 2011 Tekla è entrata a far parte del gruppo Trimble.

Tekla BIMsight

Tekla BIMsight è un software professionale disponibile gratuito come Strumento per la collaborazione nei progetti del settore delle costruzioni. Attraverso potenti ambienti user-friendly 3D permette di collegare più modelli tra loro e di risolvere le interferenze tra di essi. Con Tekla BIMsight in uso, molti problemi vengono risolti e superati già durante la fase iniziali della progettazione coinvolgendo anticipatamente e facilmente tutti i partecipanti al progetto costruttivo e realizzativo.

Cliente: Holzner & Bertagnolli

Lo studio d’ingegneria Holzner & Bertagnolli Engineering S.r.l. è un punto di riferimento per i servizi d’ingegneria in diversi settori. Un team consolidato di ingegneri e tecnici, diretto dall’Ing. Oswald Holzner e dall’Ing. Claudio Bertagnolli, mira a elaborare i migliori progetti per i clienti, al fine di proporre, per ogni richiesta, soluzioni attuali, innovative ed economiche, nell’ambito della progettazione di strutture portanti, infrastrutture, geotecnica, consulenza edile e coordinamento della sicurezza.

HOLZNER & BERTAGNOLLI Engineering Via Bolzano, 15/11, 39011 Lana (BZ) www.h-b.it