Palazzo Italia - EXPO 2015

Studio Capè Srl - Delta Ingegneria Srl

Le Strutture di Palazzo Italia

sfoglia la gallery

L’IDEA
Palazzo Italia, progettato dallo Studio Nemesi & Partners, è ispirato a una “foresta urbana” e ricorda l’intreccio casuale dei rami di un albero, creando un gioco di luci e di ombre, di vuoti e di pieni dando forma ad un’architettura-scultura.

I vantaggi del BIM con Tekla Structures per la struttura

Tekla Structures è stato fondamentale: sarebbe stato quasi impossibile tradurre le geometrie complesse dell’intera struttura in disegni 2D. Tutte le parti sono state tagliate al laser utilizzando direttamente il file IFC del singolo elemento. In cantiere il modello BIM è stato molto utile per mostrare i dettagli rilevanti e per risolvere le criticità riscontrate a livello topografico. Per i professionisti coinvolti in un progetto, il BIM consente di aggiungere la propria parte specialistica ad un unico modello condiviso ed aggiornato in tempo reale.

Tekla Structures grazie alla metodologia BIM che permette la condivisione delle informazioni fra i vari professionisti coinvolti, si è rivelato un valido strumento non solo in fase progettuale ma anche in quella costruttiva come in quella di montaggio e assemblaggio dell’opera.

IL PROGETTO

L’intera superficie esterna di Palazzo Italia, circa 9.000 mq, è costituita da 900 pannelli di cemento, con oltre 5.000 piastre di fissaggio. Il compito più difficile per i progettisti è stato quello di concepire e realizzare le strutture di sostegno per ogni singolo pannello. Ricevendo di volta in volta una nuvola di piastre nello spazio, era necessario creare la sottostruttura per riportare i carichi alle strutture principali, con geometrie spesso estremamente complicate.

La copertura di Palazzo Italia

EXPO©LuigiFiletici-135

sfoglia la gallery

L’IDEA
La copertura di Palazzo Italia, una “vela” dal design innovativo, interpreta l’idea della chioma di una foresta.  Caratterizzata da pannelli in vetro fotovoltaico e da campiture geometriche per lo più quadrangolari, sia piane che curve, assieme all’involucro ramificato dell’edificio è espressione d’innovazione  progettuale e tecnologica. La copertura trova il suo punto di maggior espressione architettonica in corrispondenza del cuore della piazza interna: un grande lucernario vetrato di forma conica si inserisce  in “sospensione” sulla piazza e sulla scala centrale irradiandole di luce naturale.

I vantaggi del BIM con Tekla Structures per la copertura

DELTA ingegneria ha utilizzato Tekla Structures fin dalle prime fasi dell’ideazione della struttura, per poi sviluppare il progetto degli elementi e dei collegamenti in affiancamento al progettista strutturale. La fase di sviluppo delle distinte e degli elaborati per l’ordine dei materiali e la produzione in officina è stata estremamente veloce, ed ha consentito di soddisfare la richiesta dei clienti di comprimere quanto più possibile il tempo che intercorre fra l’approvazione del progetto e la reale messa in produzione dell’opera. La velocità nella redazione del progetto è stata inoltre agevolata dalla multiutenza, cioè la possibilità di poter impiegare più operatori contemporaneamente sullo stesso modello sia per la modellazione che per la produzione dei disegni di officina. DELTA ingegneria ha inoltre sviluppato alcune procedure informatiche in Tekla Structures utili alla creazione di processi automatici per il disegno di particolari tipologie di nodi strutturali. Questa ulteriore possibilità di personalizzare e creare automazioni permette, per alcuni progetti di particolare dimensione e complessità, di ridurre considerevolmente i tempi ed i costi di produzione.

L’approccio BIM è stato più che mai essenziale. Il modello strutturale realizzato con Tekla Structures ha permesso di coordinare  tutte le attività ad esso connesse, in particolare con il disegno delle facciate e il disegno della “pelle esterna” e della “vela” di copertura, progettate da aziende diverse.

IL PROGETTO

La spettacolare vela di copertura in acciaio e vetro ampia circa 4.500 mq è caratterizzata da un complesso disegno tridimensionale è sicuramente una delle sfide tecnologiche più avvincenti nella progettazione e realizzazione di Palazzo Italia. La definizione della tipologia di vetro impiegato nelle differenti porzioni di superficie è stata particolarmente accurata: circa 2.000 fissaggi puntali sono stati studiati ad hoc per sostenere vetri stratificati, vetrocamera ed elementi fotovoltaici planari o curvi.

Case Study di

Trimble-Tekla2016-pos-RGB

Tekla e trimble

Tekla è stata fondata nel 1966 e ha clienti in oltre 100 paesi al mondo. Ha uffici in 15 paesi, e può contare su una rete globale di partner affidabile e competente. Nel 2011 Tekla è entrata a far parte del gruppo Trimble.

Tekla BIMsight

Tekla BIMsight è un software professionale disponibile gratuito come Strumento per la collaborazione nei progetti del settore delle costruzioni. Attraverso potenti ambienti user-friendly 3D permette di collegare più modelli tra loro e di risolvere le interferenze tra di essi. Con Tekla BIMsight in uso, molti problemi vengono risolti e superati già durante la fase iniziali della progettazione coinvolgendo anticipatamente e facilmente tutti i partecipanti al progetto costruttivo e realizzativo.

Cliente:

Struttura Palazzo Italia:

Studio Capè – Milano www.studiocapeingegneria.it

Copertura di Palazzo Italia:

Delta Ingegneria – Arco (TN) www.deltaingegneria.com

Stahlbau Pichler – Bolzano www.stahlbaupichler.com