“Torre Diamante“: Complesso Porta Nuova-Varesine

STAHLBAU PICHLER

 

Perchè STAHLBAU PICHLER ha scelto TEKLA STRUCTURES

_D1Z3285PB

Stahlbau Pichler utilizza Tekla Structures dal 2001. I miglioramenti principali derivanti dall’introduzione del software sono stati l’elevata qualità del lavoro, grazie all’assenza di errori l’aumento di precisione e di efficienza e tempi più brevi nello svolgimento dei progetti. Per la realizzazione di questo progetto sono stati coinvolti fino a cinque disegnatori; due per la modellazione, due per i disegni di assemblaggio e uno per i disegni di montaggio Le maggiori difficoltà di questo progetto sono legate ai problemi di montaggio delle colonne con tolleranze piccole inoltre utilizzando Tekla Structures, siamo stati in grado di indicare le coordinate di partenza e di arrivo delle colonne ai tracciatori e all’officina, segnalando dall’ufficio ogni punto di tracciamento. Manuel Sommariva, responsabile del progetto per Stahlbau Pichler, afferma: “Per questo progetto abbiamo creato diverse macro personalizzate, così che ogni disegnatore, lavorando sul progetto, poteva disporre delle stesse impostazioni disegnando più velocemente” continua: “Il principale vantaggio ottenuto grazie a Tekla Structure in questo progetto è stato quello di essere in grado di disegnare tutte le varie inclinazioni e forme della torre e di organizzare tutti i processi di produzione e montaggio.” conclude:” Tekla Structures ci aiutava ad aumentare la nostra efficienza 11 anni fa e continuerà ad aiutarci aumentando la nostra competitività nel futuro riuscendo a realizzare i progetti complessi in tempi rapidi e senza particolare difficoltà”

“Torre Diamante“: il più alto edificio in acciaio d‘italia
Complesso Porta Nuova-Varesine, Milano

Il più alto edificio in acciaio d‘Italia: 30 piani in elevazione e 4 interrati, per un’altezza complessiva fuori terra di 130 metri. Sono i numeri dell’Edificio 3 del nuovo complesso Porta Nuova – Varesine, uno dei poli strategici dello sviluppo urbano milanese che vede la composizione di tre aree (Garibaldi, Varesine e Isola), per una superficie di 290.000 mq.

I numeri della struttura in acciaio
COLONNE: sezioni HD, 460 e 360, S460M
• Più di 700 ton (2,54 km) di acciaio per le colonne
• Numero di connessioni colonna-colonna: 250
• Numero di bulloni nelle connessioni colonna-colonna: 7200
TRAVI (HE, IPE, sezioni composte)
• Oltre 1322 ton (13,52 km) di acciaio per le travi
• Numero di travi: 1800
• Numero di connessioni trave-colonna: 3600
• Numero di bulloni nelle connessioni trave-colonna: 28800

Caratteristiche del progetto

La caratteristica principale dell’edificio è costituita dalla sua geometria irregolare dai cui deriva il nome “diamante” attribuito alla torre.

h_25954_01

Contrariamente a quanto avviene per la quasi totalità degli edifici che si propongono con uno sviluppo in altezza, le colonne perimetrali di questo edificio sono inclinate rispetto alla verticale, assecondando così le particolari linee imposte dal progetto architettonico. Gli elementi portanti orizzontali sono realizzati interamente in acciaio mediante travi IPE/HE piolate e lamiera grecata, con uno spessore di soletta variabile tra i 150 ed i 200 mm. Le colonne di questa torre si presentano con una natura decisamente singolare: realizzate interamente in acciaio, con classe di resistenza superiore, si compongono di profili HD della serie 400 e 360 in acciaio S460M, fresate alle estremità per garantire il contatto diretto tra gli elementi in corrispondenza dei nodi e successivamente giuntate mediante connessioni bullonate ad attrito. A causa della complessa geometria dell’intera struttura, l’inclinazione delle colonne rispetto alla verticale genera, in corrispondenza dei livelli IX e XXII, delle forze orizzontali di notevole intensità. Tali forze, dell’ordine delle centinaia di tonnellate, sono riportate al nucleo in calcestruzzo mediante un sistema reticolare orizzontale estremamente performante, “annegato” negli elementi in c.a. con ulteriori elementi in acciaio piolati. Per le connessioni degli elementi orizzontali e verticali si è scelta una soluzione che ha permesso di raggiungere un’elevata velocità in fase di montaggio. Gli unici elementi saldati in opera sono stati infatti i “tronchetti” collegati al nucleo, mentre tutti i profili principali e secondari, a parte rare eccezioni, sono stati collegati mediante coprigiunti bullonati d’anima e d’ala. Vale la pena ricordare che Stahlbau Pichler è arrivata a realizzare, per questo progetto, un singolo piano completo in una sola settimana lavorativa.

DATI PROGETTO
“Torre Diamante” Edificio 3 Complesso P.ta Nuova-Varesine – Milano
CLIENTE: HINES Italia SGR S.p.A. per conto del Fondo Porta Nuova Varesine
PROGETTO ARCHITETTONICO: Kohn Pedersen Fox Associates Pc
PROGETTO STRUTTURALE:ARUP
REALIZZAZIONE STRUTTURA IN ACCIAIO : Stahlbau Pichler
PRODUZIONE STRUTTURA IN ACCIAIO: ArcelorMittal

Case Study di

Trimble-Tekla2016-pos-RGB

 

Tekla e trimble

Tekla è stata fondata nel 1966 e ha clienti in oltre 100 paesi al mondo. Ha uffici in 15 paesi, e può contare su una rete globale di partner affidabile e competente. Nel 2011 Tekla è entrata a far parte del gruppo Trimble.

Tekla BIMsight

Tekla BIMsight è un software professionale disponibile gratuito come Strumento per la collaborazione nei progetti del settore delle costruzioni. Attraverso potenti ambienti user-friendly 3D permette di collegare più modelli tra loro e di risolvere le interferenze tra di essi. Con Tekla BIMsight in uso, molti problemi vengono risolti e superati già durante la fase iniziali della progettazione coinvolgendo anticipatamente e facilmente tutti i partecipanti al progetto costruttivo e realizzativo.

Cliente: STAHLBAU PICHLER

Da oltre trent’anni progettiamo, produciamo e costruiamo in tutta Europa strutture in acciaio e facciate continue. La nostra attività consiste nella realizzazione di edifici civili , complessi industriali, ponti ed infrastrutture. Partiti negli anni ‘70 come piccola realtà artigianale, abbiamo raccolto e vinto le sfide del mercato investendo in ricerca tecnologica e progettuale, sviluppo della catena produttiva, formazione e crescita delle risorse umane. Oggi, con oltre 200 collaboratori, siamo in grado di gestire tutte le fasi del progetto, dai primi studi di fattibilità alla costruzione finale, mettendo a frutto una capacità produttiva annua di 25.000 tonnellate di acciaio, 70.000 mq di facciate continue ed un curriculum di oltre 2.500 progetti realizzati. Per la competenza e l’affidabilità, la Nostra organizzazione è scelta da architetti di fama internazionale e dalle migliori committenze per realizzare grandi opere di architettura contemporanea.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.stahlbaupichler.com