Contatti

Certificazioni

La certificazione ICMQ per i nuovi esperti BIM

ICMQ certifica le figure professionali in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024. La certificazione delle competenze documenta che una persona possiede determinate conoscenze, abilità e competenze descritte dalle norme di riferimento, dalle leggi o dai documenti dell’organismo di certificazione.

Scarica la brochure informativa sulla certificazione degli esperti BIM
Regolamento tecnico per la certificazione del personale nell'attività di esperto in BIM

Contattaci per avere maggiori informazioni

logo

Abbiamo ottenuto da ICMQ la qualifica d’Organismo di Valutazione per “Esperti BIM”

Le figure professionali certificabili sono quattro:

CDE-manager-harpaceas

CDE Manager

Il CDE Manager è la figura che, in accordo e collaborazione con il gestore dei processi digitalizzati e in linea con gli obbiettivi dell’Organizzazione, implementa i processi di consegna, trasmissione, archiviazione (e quindi manutenzione) dei contenuti informativi prodotti garantendone la tempestività dei flussi; questa attività viene svolta con l’ausilio delle moderne tecnologie informatiche preposte alla gestione documentale e/o collaborazione progettuale in ambito BIM configurandole come Ambiente di condivisione dei dati o parti di esso.

BIM-manager-harpaceas

BIM Manager

Il BIM Manager è in grado di gestire e coordinare progetti BIM multidisciplinari secondo le risorse, gli standard e le procedure aziendali. È il responsabile della gestione e del coordinamento delle informazioni per i fornitori coinvolti nei servizi di progettazione, realizzazione e gestione dell’opera. È inoltre il responsabile dell’implementazione dei processi e della strategia BIM all’interno dell’azienda, della redazione della documentazione tecnica ed operativa della commessa per la produzione degli elaborati e dei modelli (standard e procedure).

BIM-coordinator-harpaceas

BIM Coordinator

Il BIM Coordinator è in grado di gestire e coordinare progetti BIM multidisciplinari secondo le risorse, gli standard e le procedure aziendali. È in grado di utilizzare gli strumenti software necessari per il coordinamento delle attività di redazione, controllo e gestione del progetto BIM. Conosce inoltre le modalità di utilizzo dei software per la redazione dei modelli BIM per una o più discipline (architettonica, strutturale, impiantistica, ambientale). È in grado di comprendere, utilizzare ed aggiornare la documentazione tecnica ed operativa della commessa per la produzione degli elaborati e dei modelli (standard e procedure).

BIM-specialist-harpcaceas

BIM Specialist

Il BIM Specialist è in grado di utilizzare il software per la realizzazione di un progetto BIM, secondo la propria competenza disciplinare (architettonica, strutturale, impiantistica, ambientale). È in grado di comprendere ed utilizzare la documentazione tecnica ed operativa aziendale per la produzione degli elaborati e dei modelli (standard e procedure).

Perché certificarsi?

La certificazione è lo strumento più idoneo per garantire agli operatori di filiera (committenti, fornitori, imprese) che il professionista svolga la sua attività nel rispetto dei criteri verificati e riconosciuti da un organismo di certificazione di terza parte indipendente, consentendo al professionista di:

  • Qualificare la propria offerta sul mercato, distinguendosi dai competitor
  • Avere un accesso privilegiato nei rapporti con la committenza in ambito nazionale e internazionale
  • Dimostrare, in caso di controversie, di aver operato con adeguata competenza e professionalità
  • Promuovere la propria figura attraverso un pubblico registro presente nel sito web ICMQ

La certificazione viene rilasciata dopo aver superato un esame composto da una prova scritta, una prova pratica e una prova orale. Ha durata triennale e sarà valida previa valutazione annuale della documentazione attestante il mantenimento delle competenze svolta da ICMQ.

Con la pubblicazione della legge n. 4 del 14 gennaio 2013 “Disposizioni in materia di professioni non organizzate” viene riconosciuto e regolamentato lo svolgimento di tutte quelle professioni per le quali non vige una disciplina specifica e non vi è l’obbligo di iscrizione ad albi, ordini o collegi.

La legge offre la possibilità di certificare, come atto volontario, i professionisti che svolgono attività per le quali sono state pubblicate norme tecniche UNI di qualifica delle competenze. La certificazione deve essere emessa da un ente terzo e indipendente accreditato, come ICMQ, al fine di garantire l’affidabilità e l’imparzialità di tutto il processo di valutazione.

Scegliere il percorso di certificazione presenta importanti vantaggi:

  • fornisce al mercato l’evidenza di operare secondo le migliori pratiche riconosciute a livello europeo;
  • in caso di contenzioso semplifica la prova di aver operato con la massima diligenza e professionalità;
  • distingue sul mercato chi ha scelto di affidare la verifica delle proprie capacità personali e professionali a un organismo di certificazione imparziale e indipendente.