MTB

* logo provvisorio 

highway-bridges

Il Dipartimento Ricerca&Innovazione di Harpaceas promuove Mind The Bridge, il progetto avviato il primo gennaio 2024, che mira a trasformare il monitoraggio e la gestione delle infrastrutture attraverso l'uso di Digital Twin, una replica virtuale di risorse fisiche intercomunicanti in real-time. 

MTB nasce dalla collaborazione tra il dipartimento Ricerca & Innovazione di Harpaceas e un consorzio di enti e aziende partner tra cui: Gruppo FOS (capofila del progetto), Infocom, JP Droni, l'Università di Genova, Darts e G.ter. Questo ambizioso progetto vuole introdurre sul mercato un sistema innovativo per l'asset management, focalizzandosi in particolare sul monitoraggio di ponti

 

Il focus di Mind The Bridge è lo sviluppo di un Digital Twin (DT) che rappresenta una replica digitale dell'infrastruttura monitorata e dell'ambiente circostante. Questo DT offrirà una rappresentazione geometrica dettagliata e sarà ingegnerizzato per integrare dati statici, dinamici e previsionali, provenienti da una rete di sensori di vario tipo, implementati appositamente per il caso studio individuato.  

Grazie alla loro struttura basata sulle informazioni e alla capacità di replicare il comportamento degli asset fisici, i Digital Twin (DT) forniscono soluzioni economicamente convenienti per la simulazione e l'emulazione di molteplici processi. Ciò consente di valutare diversi possibili scenari nel ciclo di vita delle opere infrastrutturali attraverso modelli digitali, senza impattare le prestazioni nel mondo reale. 

 

CITSUP

 

"Mind The Bridge rappresenta un passo avanti significativo nel campo dell'ingegneria civile e dell'asset management, attraverso la collaborazione con i nostri partner, siamo riusciti a combinare l'innovazione tecnologica con le esigenze concrete del settore, proponendo una soluzione che aumenta la sicurezza delle infrastrutture, ottimizzandone la gestione e la manutenzione"

 

Paolo Odorizzi
Co-founder, Research & Innovation General Manager, Harpaceas
 

CITINF
ponteverticale

Obiettivi

L'obiettivo di Mind The Bridge è di fornire ai diversi stakeholder coinvolti un sistema navigabile innovativo che permetta un monitoraggio efficace e in tempo reale delle condizioni delle infrastrutture, dal punto di vista strutturale e ambientale. Grazie a un'interfaccia semplice e intuitiva, accessibile da dispositivi fissi e mobile, il DT diventerà lo strumento indispensabile per la gestione e la manutenzione delle infrastrutture, la sicurezza e l'efficienza operativa. 

 

 

Il contributo di Logotipo_payoff_YDP90-2:

Per il Progetto Harpaceas partecipa attivamente a molti dei Work Package (WP) previsti con attività di Ricerca Industriale (RI) e Sviluppo Sperimentale (SS).

Oltre a contribuire allo studio del sistema Mind The Bridge di Infrastruttura e Ambiente (WP1) - cruciale per indirizzare le componenti progettuali - Harpaceas guida nello specifico il WP4. Tale pacchetto di lavoro è incentrato sulla definizione e sviluppo del Digital Twin (DT) di infrastruttura e tratta anche l’interazione con le informazioni ambientali e strutturali raccolte e rielaborate dalle tecnologie in capo agli altri partner.

Inoltre, Harpaceas contribuisce parzialmente nella definizione e sviluppo del sistema di monitoraggio integrato Mind The Bridge, mediante acquisizione dati e analisi multidisciplinare (WP5).

Con il sopracitato DT si intende una replica digitale del ponte individuato e della relativa area di interesse e viene realizzato tenendo conto delle diverse possibilità offerte dal mercato, individuando le soluzioni più efficaci per il raggiungimento degli obiettivi progettuali.

Il DT intende innanzitutto fornire una rappresentazione geometrica (eventualmente fotorealistica) dell'infrastruttura e del contesto, ottenuta a partire dai dati a disposizione e dalle informazioni raccolte e rilevate in maniera specifica per il progetto (es. nuvole di punti).

Tale Gemello Digitale geometrico preliminare in parte funge da supporto alla progettazione del sistema di sensori previsti per le componenti strutturali e ambientali dell'area di interesse.

Il DT viene successivamente ingegnerizzato attraverso lo sviluppo di funzionalità pensate su misura per gli utenti chiamati a gestire l'asset e il contesto. Queste, all’interno dello sviluppo del dimostratore in campo del sistema MTB (WP6), consentono di interagire in varia misura con le componenti geometriche dell'infrastruttura e dell'ambiente circostante, con i dati statici, dinamici (real-time dai sensori) e (laddove possibile) previsionali, con particolare riferimento alle informazioni ambientali e strutturali.

Il Gemello Digitale Ingegnerizzato ha l'obiettivo di interconnettersi con le varie componenti progettuali e dati associati, aggiornandosi in tempo reale, per realizzare un innovativo sistema navigabile a supporto delle attività di monitoraggio di un'infrastruttura critica del territorio (asset management).

Il suddetto Digital Twin consente dunque l'accesso a diversi tipi di informazioni strutturate e non strutturate, localizzate in repository esterni, rappresentando di fatto l'interfaccia di un ambiente per la condivisione dei dati a supporto del gestore.

Il DT viene sviluppato in forma di applicativo digitale dotato di interfaccia semplice, intuitiva e fruibile da diverse tipologie di dispositivi fissi e mobile (es. PC, tablet) con connessione Internet/dati.

Il progetto Mind The Bridge si inserisce in un contesto di crescente attenzione verso la sicurezza e l'efficienza delle infrastrutture a livello globale. Con il suo approccio innovativo e la stretta collaborazione tra enti di ricerca, aziende tecnologiche e istituzioni accademiche, Harpaceas si conferma ancora una volta all'avanguardia nella ricerca di soluzioni innovative per le sfide del futuro. 

Partner

Il Progetto MTB riunisce un consorzio di differenti società eterogenee, per lavorare in sinergia al fine di raggiungere l’obiettivo prefissato.

Nello specifico, in seguito sono riportati i singoli partner e il rispettivo ruolo nel Progetto: